Impostazioni di visualizzazione

un progetto per la valorizzazione del territorio

il Progetto

L'obiettivo specifico del progetto LIFE-Natura “Azioni urgenti per la salvaguardia dei siti Natura 2000 dell'Alta Tuscia Viterbese” è di favorire il ripristino e la valorizzazione di alcuni habitat, prioritari e non, caratteristici delle zone umide e delle praterie steppiche, compromessi o degradati per azione diretta o indiretta dell'uomo.Tali azioni mirano quindi all'attuazione delle Direttive comunitarie “Uccelli” (Dir.79/409/CEE) ed “Habitat” (Dir. 92/43/CEE) e, in particolare, della rete europea Natura 2000, intesa come l'insieme di aree in cui si trovano habitat e specie meritevoli di conservazione.

Inoltre un ulteriore obiettivo del Life-Natura è di costruire, attraverso azioni di comunicazione e di divulgazione, una rete di consenso verso forme di utilizzo del territorio basate sulla valorizzazione delle peculiarità ambientali, che vanno dal turismo naturalistico all'uso eco-compatibile e sostenibile del patrimonio naturale.

Le azioni che verranno realizzate nell'ambito del progetto Life-Natura per il raggiungimento degli obiettivi di conservazione sono:

Pianificazione e Gestione del territorio

Predisposizione di una banca dati territoriale (GIS): per individuare le aree prioritarie di intervento, mediante la raccolta di dati settoriali (botanici, idrobiologici, forestali e naturalistici). Gli studi interesseranno soprattutto le zone boschive e le aree umide .

Tutela dei boschi
Regolamentazione della gestione a ceduo dei boschi e piantumazione di specie autoctone: questo intervento si prefigge di stabilire un piano di taglio e di piantumazione nei boschi comunali presenti nei SICp “Lago di Mezzano” (IT6010012) e “Monti di Castro” (IT6010016);

Adesione al sistema di certificazione della gestione forestale a livello europeo (Pan European Forest Certification (PEFC): la certificazione ha l'obiettivo di favorire un uso ecocompatibile delle aree forestali, consentendo quindi il mantenimento della biodiversità, della produttività, della capacità di rinnovazione naturale e della potenzialità futura, sotto forma di funzionalità ecologica, economica e sociale, delle risorse forestali.

Tutela degli habitat prativi
Gestione degli habitat prativi mediante sfalcio periodico: nelle aree prative dei SICp “Vallerosa” (IT6010015), “Crostoletto” (IT6010014), “Caldera di Latera” (IT6010011) e “Monti di Castro” (IT6010016) lo sfalcio periodico permetterà di mantenere la comunità vegetazionale per cui sono stati identificati tali siti e limiterà l'ingresso di specie arbustive.

Tutela della vegetazione ripariale
Progetti di fitodepurazione delle acque: tale azione ha previsto di piantare piante in grado di assorbire sostanze organiche ed inorganiche, in aree localizzate lungo l'Olpeta e le sponde del lago di Mezzano;
Restauro della vegetazione della fascia ripariale: la rimozione delle specie alloctone e l'asportazione di materiale organico lungo alcuni tratti dell’Olpeta, agevoleranno il flusso idrico e permetteranno il ripristino della vegetazione naturale. Interventi di restauro ambientale sono previsti anche nella zona di Mezzano e nei dintorni dell'Oasi di Vulci.

Tutela delle Orchidee
Realizzazione di staccionate: tale azione mira a limitare il danno causato sui nuclei di orchidee dal calpestio e dal passaggio di motoveicoli.

Monitoraggio della Chirotterofauna
Aggiornamento dei dati riguardanti le specie di pipistrelli presenti nel territorio: verranno organizzati monitoraggi per valutare la consistenza della popolazione e per individuare i siti riproduttivi ed i fattori di rischio a cui sono soggetti i chirotteri. I dati raccolti permetteranno di stabilire idonee misure di conservazione per la conservazione dei pipistrelli nel territorio dell'alta Tuscia Viterbese..

Fruizione
Riqualificazione e manutenzione dei sentieri esistenti: tale intervento mira a mantenere fruibili, al pubblico e ai veicoli di sorveglianza e di antincendio, i sentieri all'interno della Selva del Lamone;
Realizzazione di pannelli didattico-informativi: tali pannelli saranno allocati presso i SICp e avranno la funzione di far conoscere alla popolazione locale ed ai turisti la valenza naturalistica dell'area in questione, nonché la sua appartenenza alla Rete Natura 2000;
Comunicazione e Sensibilizzazione: tramite la produzione di depliant, di una brochure e di un sito web si vuole sensibilizzare il grande pubblico verso le problematiche di conservazione e gestione degli habitat e delle specie di interesse comunitario;
Organizzazione di incontri pubblici e conferenze stampa: per trattare le principali tematiche inerenti alla conservazione e alle valenze naturalistiche presenti nei sette SICp dell'Alta Tuscia Viterbese, nonché per disincentivare le pratiche dannose, quale ad esempio l'uso del fuoco, ancora praticate nel territorio in questione;
Produzione di gadget e di CD-ROM divulgativi: la produzione di un tappetino mouse avrà la funzione di sensibilizzare i cittadini della Provincia di Viterbo riguardo al patrimonio naturalistico di interesse comunitario presente nel territorio in questione.
La Provincia di Viterbo al termine del progetto LIFE-Natura, continuerà a svolgere le azioni individuate, utilizzando risorse pubbliche e in particolare i fondi previsti dal DOCUP regionale.

 

Documento valido secondo le norme sui Fogli si stile     Documento valido secondo le norme del linguaggio XHTML Transitional
Powered by We-COM