Impostazioni di visualizzazione

un progetto per la valorizzazione del territorio

News

Le attività svolte, hanno permesso di diffondere in modo capillare le informazioni relative ai finanziamenti LIFE e sulla Rete Natura 2000, a tale proposito c’è da registrare il considerevole successo delle attività di diffusione. Infatti tra queste ha suscitato un notevole interesse l’azione E9 (incontro pubblico con le categorie del comparto agricolo), che ha visto la richiesta concreta da parte dei contadini di supporto e ulteriori informazioni, circa le tematiche dei progetti LIFE, delle opportunità di sviluppo e salvaguardia del territorio; anche le attività di diffusione dei prodotti cartacei (depliantes, brochure) e del gadget (tappetino per mouse), hanno visto arrivare un gran numero di richieste da parte di scuole, associazioni ed enti locali.

Tra gli altri risultati ottenuti, la Provincia di Viterbo è riuscita a sensibilizzare gli uffici degli enti locali delle varie Amministrazioni competenti quali la difesa del suolo e gli ambiti idraulici, circa la gestione ecocompatibile degli ambiti fluviali, infatti, a partire dalle sollecitazioni dell’Assessorato Ambiente è stato avviato un tavolo di confronto sulle tecniche il più possibile rispettose degli ambienti e delle specie; con le attività del progetto, il concetto di “riqualificazione fluviale” si sta diffondendo tra gli Enti pubblici e la popolazione locale.

I cantieri di riqualificazione, hanno avuto un notevole impatto, diverse aree degradate sono state coinvolte nella rimozione di specie invasive o in una vera e propria ”bonifica ambientale”.

Altra nota positiva è stata quella che rispetto alle attività previste dal progetto iniziale, si è potuto realizzare alcuni degli interventi in modo più ampio ottenendo dei risultati supplementari:

  1. un seminario conclusivo per l'azione A5, di sensibilizzazione verso i cittadini, gli imprenditori e studenti e  ricercatori dell'Università della Tuscia;
  2. 5.000 copie di tappetini per mouse;
  3. 11.000 copie di una pubblicazione relativa all'Azione A6 sulla Certificazione Forestale PEFC della Selva del Lamone;
  4. circa 1.000 m lineari di staccionata e protezioni varie a difesa delle piantumazioni o per potenziare gli interventi di gestione;
  5. 500 m di fascia riparia rivegetata;
  6. 5000 m di sentieri ripuliti e resi accessibili;
  7. 10.000 copie del rapporto divulgativo finale bilingue.

Questi risultati sono stati realizzati sia attraverso la positiva sinergia tra tutti gli enti e i privati coinvolti, sia attraverso la gestione delle economie delle gare effettuate.

In conclusione crediamo che il progetto abbia efficacemente trasmesso il concetto che le aree di interesse comunitario, non rappresentano dei vincoli alle normali attività ed agli interessi economici, ma sono ambienti da preservare e che possono essere, con i progetti LIFE, una importante occasione di sviluppo.

Documento valido secondo le norme sui Fogli si stile     Documento valido secondo le norme del linguaggio XHTML Transitional
Powered by We-COM